Lesaffre in the world

Join us on Lesaffre.com

Ingredienti

 

 

Ibis è la storica gamma di prodotti innovativi per la panificazione di Lesaffre. Da sempre si prefigge come obiettivo quello di aiutare il panificatore nelle proprie attività giornaliere, permettendo a quest’ultimo di ottimizzare il proprio tempo, le proprie ricette e migliorando la riuscita del prodotto finale, rimanendo però al passo con i trend di mercato e soddisfacendo le emergenti esigenze più particolari.
I prodotti trovano molteplici applicazioni e comprendono una vasta scelta di soluzioni per tutte le esigenze: coadiuvanti, miglioratori, farine di malto, estratti di malto e lievito disattivato ad alto potere riducente che aumenta l’estensibilità dell’impasto.

 

La gamma Ibis offre numerosi vantaggi:

migliora la lavorabilità degli impasti e ne garantisce la continuità dei risultati;

assicura una fermentazione costante;

conferisce maggiore volume;

incrementa la sofficità degli impasti e mantiene la freschezza nel tempo;

aggiunge gusto, aroma e colore.

 

Il mercato della panificazione è in continua evoluzione. Non esiste più un unico tipo di pane, non esiste più un unico aroma. Oggi il panificatore vincente è eclettico, sa soddisfare anche le esigenze più raffinate e sa diversificare la propria proposta a banco: per fare ciò, è necessario scegliere le giuste materie prime, migliorare l’efficienza produttiva, cogliere le sfumature dei gusti, senza dimenticare l’essenza di un buon pane croccante, con volumi sempre ottimali e esaltando i sapori di un prodotto mai banale.
Un prodotto eccellente non deve essere solo buono, ma deve soddisfare molte esigenze che vanno dalla sua consistenza alla sua conservazione.

Miglioratori

Miglioratori (con emulsionanti)

I miglioratori (con emulsionanti) sono ingredienti che contengono sostanze chimiche, definite additivi, il cui utilizzo è ammesso ed è regolamentato per legge.
Nella gamma IBIS sono presenti per lo più additivi con funzione emulsionante e stabilizzante:

 

Mono e digliceridi degli acidi grassi (E471)
Hanno il compito di amalgamare e dare morbidezza al prodotto per evitare il raffermamento dello stesso. Essi interagiscono con la molecola di amilosio dell’amido.

 

Esteri acetici dei mono e digliceridi degli acidi grassi (E472e o f)
Migliorano la tenuta dell’impasto e conferiscono maggiore spinta in fase di cottura. Essi interagiscono con le proteine del glutine.

 

Stearoil lattilato di Sodio o di Calcio, E481 o E482.
Utilizzati per mantenere la fragranza, la morbidezza e l’umidità interna dei prodotti. Assicurano una mollica regolarmente e finemente alveolata e aumentano la shelf life del prodotto finito. Essi interagiscono con le proteine del glutine e l’amilosio.

 

Magix

La sicurezza dell’esperienza Lesaffre per ottenere performance eccellenti e costanti nel tempo anche negli impasti più ricchi

 

eccellente volume nei prodotti finiti

ottima tenuta anche in impasti con aggiunta di grassi e zuccheri

grandi risultati sulla pasticceria lievitata

 

Dose 1%

Formato Sacco da 10 kg; sacco da 25 kg

Rouge

Un classico Lesaffre per la lavorazione ottimale e costante di impasti con processi diretti e tempi rapidi

 

eccellente compensazione delle farine deboli
la crosta è leggera, la mollica ben alveolata
volume e tenuta assicurati anche in pani speciali

 

Dose 1%

Formato Sacco da 25 kg

Noir Forte

È la risposta a chi vuole ottenere sempre ottimi risultati anche quando le condizioni di lavorazione non sono ottimali e costanti

 

croccantezza e friabilità

ottimo per la produzione di pani sempre regolari

grande spinta in lievitazione e in forno

 

Dose 1%

Formato Sacco da 15 kg

Crousti-Plus Jaune

È la risposta a chi vuole ottenere gli eccellenti risultati della panificazione tradizionale avvalendosi della tecnologia della lievitazione a temperatura controllata

 

per tutti i tipi di pane
il volume e l’aspetto risultano eccellenti
la soluzione “anti bollicine” per i prodotti da forno realizzati con la tecnica della fermalievitazione

 

Dose 0,5 – 1%

Formato Sacco da 25 kg

Crousti-Plus Rouge

L’anti bollicine per definizione

 

eccellente in tutti i processi che coinvolgono celle di fermalievitazione
tenuta e macchinabilità dell’impasto sono garantiti
pani con le migliori caratteristiche della lievitazione tradizionale

 

Dose 1%

Formato Sacco da 25 kg

Magix Bleu

La soluzione ideale per la tecnica della surgelazione: per ottenere pani con caratteristiche organolettiche uguali a quelle della panificazione tradizionale

 

ottima tolleranza agli stress termici anche a temperature negative
garantisce volumi eccellenti in ricottura, minimizzando lo scrostamento tipico dei pani surgelati
qualità garantita durante tutta la durata della surgelazione

 

Dose 1 – 2%

Formato Sacco da 10 kg

5000 Forte

Miglioratore altamente performante

 

rinforza la maglia glutinica anche con l’utilizzo di farine deboli
stabilizza la lievitazione e garantisce ai pani un elevato sviluppo in forno ed una crosta croccante
ideale per la surgelazione

 

Dose 1%

Formato Sacco da 25 kg

Coadiuvanti

Coadiuvanti (senza emulsionanti)

I coadiuvanti sono prodotti di nuova generazione, che supportano i panificatori in tutte le applicazioni, con la garanzia di avere un’etichetta pulita. Sono prodotti utilizzati con gli stessi scopi dei miglioratori ma svolgono la loro azione attraverso gli enzimi e non attraverso gli emulsionanti. Per questo motivo sono considerati coadiuvanti e, pertanto, non devono essere espressamente indicati in etichetta.
Gli enzimi quindi sono i maggiori protagonisti di questa famiglia di prodotti ed in base alla loro tipologia e sinergia con altri enzimi o altri ingredienti possono garantire risultati sempre più importanti in tutte le fasi sia di lavorazione che di vita del prodotto da forno ma senza l’utilizzo di additivi e garantendo un’etichetta pulita.

 

Le principali e più importanti attività che svolgono i coadiuvanti sono:
sull’aumento della tolleranza in tutte le fasi di produzione, e cioè l’impasto risponde alle aspettative anche quando viene stressato in lavorazione o in fermentazione;
sulla riduzione dei tempi di impastamento, per effetto della migliorata idratabilità provocata dall’idrolisi;
sull’estensibilità dell’impasto;
sull’aumento della quota di zuccheri fermentescibili;
sulla fermentazione, migliorando sia i processi di produzione diretti che di ferma lievitazione;
sul gusto, la fragranza, la croccantezza e la friabilità;
sull’allungamento della vita del prodotto finito, come morbidezza, sofficità e freschezza;
sul miglioramento della shelf life nei prodotti per la formazione di destrine, la cui igroscopicità porta un aumento della conservazione del pane e una diminuzione del processo di raffermamento.

 

Ibis

La giusta base per tutti i diagrammi di panificazione

 

tolleranza e buona tenuta dell’impasto
dona colore e croccantezza alla crosta
particolarmente adatto ai processi tradizionali di panificazione

 

Dose 1%

Formato Sacco da 25 kg

Bleu

Soluzione naturale per prodotti finiti con aspetto e caratteristiche reologiche migliori

 

adatto a tutti i diagrammi di panificazione
migliora le caratteristiche delle farine
garantisce assorbimento dell’acqua e tenuta durante la lievitazione

 

Dose 0,7 – 1%

Formato Sacco da 25 kg

Orange

La migliore alternativa naturale agli emulsionanti

 

rinforza naturalmente la struttura del pane, garantendone buona tenuta in lievitazione e ottimi volumi in forno
performance costante sempre garantita
crosta sottile, croccante e dorata

 

Dose 0,7 – 1%

Formato Sacco da 25 kg

Universal

Soluzione “universale” ed “etichetta pulita” che garantisce buone performances in tutti i diagrammi di panificazione

 

migliora la stabilità degli impasti e garantisce ottimi risultati sia con metodi diretti che indiretti
assicura volumi ottimali e risultati costanti, soprattutto nei processi rapidi
idoneo anche nei lievitati di pasticceria con presenza in ricetta di burro, latte e suoi derivati

 

Dose 1%

Formato Sacco da 15 kg

Top Green

Soluzione “etichetta pulita” per aumentare la tenuta degli impasti e conferire eccellenti volumi al prodotto finito

 

rinforza la maglia glutinica senza l’aggiunta di glutine
in sostituzione dei miglioratori con E 472
ottimo sviluppo in forno anche nei “pani speciali” (con grassi, con semi, integrali)

 

Dose 1%

Formato Sacco da 25 kg

Supremo

Tutti i tipi di pane (anche surgelati ed in fermalievitazione)

 

in sostituzione dei miglioratori con E 472
rinforza la maglia glutinica senza l’aggiunta di glutine
ideale per farine deboli e processi stressanti (surgelazione, fermalievitazione e lievitazioni prolungate)

 

Dose 0,5 – 1%

Formato Sacco da 15 kg

Pansoffice

Grazie alla tecnologia “Soft” di Lesaffre, Pansoffice è l’ideale per la produzione di pani morbidi e leggeri con mollica soffice ed elastica

 

assicura il massimo effetto antiraffermo ai pani
aumenta la tenuta dell’impasto agli stress di lavorazione
garantisce ottimi volumi finali ai pani di tutte le pezzature

 

Dose 2%

Formato Sacco da 25 kg

Soft Evolution

Per pani morbidi a lunga shelf life

 

conferisce ai pani una mollica soffice, morbida ed elastica
aumenta notevolmente la freschezza del prodotto finito
assicura ai pani la giusta umidità ed un’ottima resilienza della mollica

 

Dose 1%

Formato Sacco da 15 kg

Biorganic

Tutti i tipi di pane biologico

 

ottimo per tutte le tipologie produttive biologiche
stabilizza la lievitazione
conferisce migliore aspetto ai prodotti finiti

 

Dose 1%

Formato Sacco da 10 kg

Biorganic Impasti Dolci & Soffici

Impasti zuccherati biologici

 

ottimo per tutte le tipologie produttive biologiche
stabilizza la lievitazione
conferisce eccezionale morbidezza allungando la vita del prodotto finito

 

Dose 0,5 – 1%

Formato Sacco da 15 kg

Vert

Per lavorazioni con fermentazione a temperatura controllata e prodotti finiti privi di emulsionanti

 

evita il collasso degli impasti, buona tolleranza alle lunghe lavorazioni
garantisce un’azione costante anche con lunghi riposi in cella
il prodotto finito conserva le caratteristiche di una lievitazione tradizionale

 

Dose 0,5 – 1%

Formato Sacco da 25 kg

Struttura e gusto

Struttura e gusto (coadiuvanti a base di pasta madre essiccata)

La linea struttura e gusto nasce per soddisfare le necessità dei panificatori che sempre di più vogliono offrire al consumatore un’ampia scelta di prodotti, dall’aspetto accattivante e dal gusto ricco e caratteristico.
I prodotti struttura e gusto sono infatti l’equilibrato mix tra i nostri coadiuvanti tecnologici più performanti e le nostre paste madri. Con questa soluzione i tempi all’interno del laboratorio non saranno compromessi e i prodotti potranno vantare tutto il gusto della tradizione dei prodotti a lunga lievitazione.

 

La Madre Vert

La giusta soluzione per avere il sapore tradizionale di pane con lievito naturale unito alla praticità del prodotto in polvere

 

utilizzabile sia in processi diretti che su bighe

favorisce la conservabilità del pane migliorandone la fragranza

a base di lievito madre di frumento essiccato

 

Dose 3 – 5%

Formato Sacco da 25 Kg

La Madre Jaune

Il sapore e l’aroma di pani a lunga fermentazione con la praticità del prodotto in polvere

 

a base di lievito madre essiccato
migliora la tolleranza anche in processi lunghi e con idratazione importante
In sostituzione di bighe e paste di riporto

 

Dose 2 – 4%

Formato Sacco da 25 kg

Mater

In sostituzione di bighe, paste di riporto, prelieviti e miglioratori

 

a base di lievito madre essiccato di grano tenero, conferisce l’aroma tipico delle lunghe fermentazioni

rinforza la maglia glutinica garantendo maggior volume al prodotto finito

ideale per la sostituzione di bighe, paste di riporto, prelieviti e miglioratori/span>

 

Dose 1 – 2%

Formato Sacco da 25 kg

Mater Durum

Con grano duro, in sostituzione di bighe, paste di riporto, prelieviti e miglioratori

 

a base di lievito madre essiccato di grano duro, conferisce l’aroma tipico delle lunghe lievitazioni caratteristico dei pani mediterranei di grano duro
rinforza la maglia glutinica garantendo maggior volume al prodotto finito
ideale per la sostituzione di bighe, paste di riporto e miglioratori

 

Dose 3 – 5%

Formato Sacco da 10 kg

Mater Fresh

In sostituzione di bighe, paste di riporto, prelieviti e miglioratori

 

a base di lievito madre essiccato, conferisce l’aroma tipico delle lunghe lievitazioni
rinforza la maglia glutinica garantendo volume ottimale al prodotto finito
funzione antiraffermante, pani morbidi e soffici più a lungo

 

Dose 3 – 5%

Formato Sacco da 10 kg

Farine di malto

Farine di malto

Il malto si ottiene da alcuni cereali che vengono messi ad umidità e temperatura controllata tali da innescare il processo di germinazione. Questo processo viene effettuato in apposite strutture chiamate malterie. Durante il processo di germinazione all’intero del chicco di cereale, prevalentemente orzo o frumento, si sviluppano una serie di enzimi tra cui i più importanti sono le alfa e le beta amilasi. La fase di germinazione dura circa 5 giorni seguita dalla fase di essiccazione per rendere il chicco stabile. Si ottiene così il malto che può essere di orzo o frumento.
Il malto quindi è un cereale che è stato fatto germinare parzialmente, che ha sviluppato, naturalmente, degli enzimi e che con la fase di essiccazione acquisisce un profumo ed un gusto che lo rendono più gradevole del suo cereale di provenienza.
Gli enzimi contenuti nel chicco di malto si definiscono diastase o potere diastasico, questo si misura in unità Pollak e rappresenta la capacità di produrre zuccheri semplici e cioè fermentescibili, in particolare maltosio.
Quindi avendo la capacità di produrre zuccheri semplici hanno l’importante funzione di produrre nutrimento per il lievito che, come qualsiasi microorganismo può metabolizzare (“fermentare”) solo zuccheri semplici, specialmente mono-saccaridi e di-saccaridi, e non oltre i tri-saccaridi.
La farina di malto è il prodotto della macinazione di grani di cereali maltati. Si presenta come una farina semi-integrale, dal gusto e profumo tipici e con un contenuto enzimatico, potere diastasico, che in genere è compreso tra i 12000 ed i 16000 unità Pollak. Essendo una farina contiene prevalentemente amido e solo una piccola parte di zuccheri semplici fermentescibili.
Oltre alle farine di malto enzimatiche vi sono anche le farine di malto caramellizzate e tostate. Queste farine derivano da chicchi di malto che sono stati sottoposti a processi di tostatura, durante il quale, variando le temperature ed i tempi dei processi, si possono ottenere malti con differenti tonalità di colore, dal marrone chiaro al marrone scuro caffè.

 

Le farine di malto diastasiche danno i seguenti benefici:
correggono il falling number e cioè l’attività enzimatica delle farine;
supportano il processo di lievitazione rendendolo omogeneo e più veloce;
aumentano la sofficità della mollica creando un’alveolatura più uniforme ed un prodotto più leggero e digeribile;
aumentano l’oven-spring e cioè la spinta in forno durante la fase di cottura;
migliorano il gusto, il sapore e l’aroma del pane;
la crosta risulta fragrante e con una colorazione omogenea.

 

Le farine di malto tostate vengono utilizzate per conferire colorazione scura agli impasti e dare gusto. Più o meno tostato o caramello ai prodotti da forno.

 

Dynomalt 12000

Farina di grano maltato ad elevato potere diastasico (enzimatica)

 

tutti i tipi di pane, pasticceria lievitata e biscotti

ottimizza il colore e la croccantezza della crosta

produce zuccheri semplici supportando il processo di lievitazione

migliora la friabilità nei prodotti secchi

 

Dose 1%

FormatoSacco da 25 kg

Dynomalt 15000

Farina di grano maltato ad elevato potere diastasico (enzimatica)

 

tutti i tipi di pane, pasticceria lievitata e biscotti
ottimizza il colore e la croccantezza della crosta
produce zuccheri semplici supportando il processo di lievitazione
migliora la friabilità nei prodotti secchi
Dose 1%

Formato Sacco da 25 kg

Dynomalt Barley

Farina di orzo maltato ad elevato potere diastasico (enzimatica)

 

esalta gli aromi naturali ed il colore della crosta del pane

aumenta la croccantezza e la friabilità dei prodotti da forno

migliora e regolarizza la lievitazione

 

Dose 1%

Formato Sacco da 25 kg

Dynomalt Aroma 300

Farina di orzo maltato ad elevato potere diastasico (enzimatica)i

 

conferisce color nocciola all’impasto
dona note aromatiche caramello ai prodotti da forno
senza aggiunta di additivi, coloranti e conservanti

 

Dose 1 – 4%

Formato Sacco da 25 kg

Dynomalt Dark 1000

Farina di orzo torrefatto (senza potere diastasico)

 

conferisce colore scuro all’impasto
conferisce note aromatiche tostate

 

Dose 0,5 – 3%

Formato Sacco da 25 kg

Estratti di malto

Estratti di malto

L’estratto di malto è un prodotto ottenuto per estrazione acquosa di cereali maltati. Si produce mescolando la farina di malto diastasica con acqua e permettendo agli enzimi del malto, diastase, di trasformare tutto l’amido della farina di malto in zuccheri, di cui il 70% mono e disaccaridi. Quindi, in presenza di acqua, gli enzimi naturalmente presenti nel malto (α-amilasi e β-amilasi), tagliano le molecole di amido, rompendole e producendo molecole piccole appunto di zuccheri più semplici.
Gli zuccheri prodotti si disciolgono nell’acqua (mosto di malto) che viene filtrata e concentrata sino ad ottenere un liquido pastoso simile al miele ma ricco in enzimi, questo è l’estratto di malto liquido o in pasta. Regolando le temperature di concentrazione si possono ottenere estratti di malto con differenti livelli di diastase e quindi di enzimi, ad esempio 5000 U.P. o 11000 U.P. Attraverso delle tecnologie di essiccazione, l’estratto di malto liquido può essere trasformato in polvere.
La sostanziale differenza tra estratto di malto e farina di malto è la presenza nell’estratto di zuccheri e la totale assenza di amido. L’estratto di malto quindi costituisce un substrato di fermentazione per i lieviti che trovano gli zuccheri semplici subito pronti ad essere metabolizzati. Cosa che non si ha con la farina di malto che ha pochissimi zuccheri e quasi solo amido che non è fermentescibile nei processi di panificazione.

 

Con gli estratti di malto si hanno i seguenti benefici in panificazione:
incremento della velocità dell’attività fermentativa del lievito (lievitazione consistente), grazie alla costanza e ripetibilità della consistenza degli impasti, rendendoli più lavorabili e migliorandone la macchinabilità;
biodisponibilità di zuccheri semplici subito fermentiscibili;
miglioramento dello sviluppo dei pani in forno;
esaltazione della croccantezza della crosta dei pani;
esaltazione del colore dei pani, grazie alla consistente reazione di Maillard in cottura che conferisce colorazione dorata tipica dei pani tradizionali;
esaltazione del gusto e dell’aroma del pane, grazie alla reazione di Maillard, le tipiche molecole percepite dai nostri sensi come di “pane nell’aria”.

 

Tutto ciò con la consapevolezza di mantenere l’etichetta del pane pulita.

 

Dynomalt Extra

Estratto di malto d’orzo e mais in forma pastosa
Elevato potere diastasico 5000 U.P.

compensa le farine enzimaticamente deboli
esalta gli aromi del pane
conferisce colore alla crosta
supporta e regolarizza l’attività fermentativa di lieviti e paste madri attive

 

Dose 1 -3%

FormatoTanica in plastica 25 kg
Secchio in plastica da 15 kg e da 25 kg

Dynomalt Extra 12

Estratto di malto d’orzo e mais in forma pastosa
Elevato potere diastasico 10500 U.P.

compensa le farine enzimaticamente deboli
esalta gli aromi del pane
conferisce colore alla crosta
supporta e regolarizza l’attività fermentativa di lieviti e paste madri attive

 

Dose 1 – 2%

Formato Secchio in plastica da 15 kg e 25 kg

Dynomalt Extra Puro

Estratto di puro malto d’orzo

compensa le farine enzimaticamente deboli
esalta gli aromi del pane
conferisce colore alla crosta
supporta e regolarizza l’attività fermentativa di lieviti e paste madri attive

 

Dose 1 – 3%

Formato Tanica in plastica da 15 kg
Secchio in plastica da 25 kg

Estensibilità e macchinabilità

Estensibilità e macchinabilità

Le principali proprietà reologiche di un impasto possono che possono essere considerate sono: la tenacità, l’estensibilità, l’elasticità, la viscosità e l’adesività. In funzione della tipologia di prodotto che si vuole produrre o di impianti e tecnologie che si hanno a disposizione, l’impasto potrà essere caratterizzato con più estensibilità o con più elasticità, etc. È comunque importante che vi sia una certa viscosità all’impasto qualora si voglia ottenere un prodotto voluminoso al fine di sopportare il lavoro meccanico delle impastatrici e la pressione dell’anidride carbonica durante la fermentazione.

 

Gli strumenti che misurano le proprietà reologiche della farina sono:
– alveografo di Chopin;
– farinografo di Brabender;
– estensografo di Brabender;
– consistografo, che permette di valutare velocemente la capacità della farina di assorbire l’acqua e il comportamento dell’impasto nel corso del processo.

 

L’alveografo è uno strumento che permette di valutare la qualità della farina. L’impasto è sottoposto a rigonfiamento per mezzo dell’azione di un gas: la pressione all’interno della bolla di impasto che si viene a formare viene registrata dallo strumento producendo un diagramma o alveogramma.

 

Dal grafico è possibile ricavare i seguenti parametri:
P, pressione massima necessaria alla deformazione del campione, indice di tenacità dell’impasto;
L, lunghezza della curva, indice di estensibilità dell’impasto;
W, superficie della curva di registrazione corrispondente all’energia necessaria per la deformazione del campione, indice della forza della farina;
P/L, rapporto di configurazione della curva.
Interpretazione dei dati alveografici:
Dal rapporto di P/L è possibile valutare l’equilibrio tra tenacità ed estensibilità della farina. Il valore ottimale è compreso tra 0,40 e 0,70. Dal valore di W si quantifica la forza dell’impasto e la qualità tecnologica della farina. Il valore espresso con W indica l’utilizzo ideale della farina.

 

Il farinografo è uno strumento costituito da un’impastatrice collegata a un dinamometro. Lo strumento registra la resistenza che le pale incontrano durante l’impastamento di una miscela di farina e di acqua. Con questo strumento si calcolano: l’assorbimento della farina, il tempo di formazione dell’impasto (che è più lungo per farine forti) e la stabilità della farina e quindi dell’impasto.

 

L’estensografo misura la resistenza dell’impasto all’estensione, quindi con questo strumento si misura l’estensibilità della farina e quindi dell’impasto. Con una farina troppo tenace, quindi poco estensibile, l’impasto risulta difficile da lavorare. Il prodotto finito potrebbe risultare poco sviluppato e con una mollica compatta perché un’eccessiva resistenza della maglia glutinica le impedisce di aumentare di volume sotto l’azione dell’anidride carbonica prodotta al suo interno. Se un impasto è troppo estensibile il prodotto finito può avere un volume più basso. Il glutine eccessivamente debole ed estensibile si allarga molto, ma si rompe facilmente sotto la pressione dell’anidride carbonica.

Baker’s Bonus

Lievito secco disattivato, senza potere fermentativo. Grazie al suo potere riduttore garantisce l’estensibilità degli impasti anche tenaci e nervosi, eliminando i fenomeni di ritiro, preservandone gli aromi e migliorando la macchinabilità. Il BAKER’S BONUS RS190 agisce sui ponti di solfuro della maglia glutinica riducendo il valore di P/L e conferendo maggiore estensibilità all’impasto.
Variando il suo dosaggio si possono ottenere impasti estensibili nel giusto grado che sviluppano un volume ottimale senza incorrere in problemi di collasso di volume.

Dose d’impiego 0,1 – 0,3%

Principali vantaggi e benefici del prodotto finito:

indicato per farine con P/L alto;
Agisce negli impasti troppo tenaci e nervosi, poiché li rende più estensibili, modellabili e lavorabili;
migliora la stabilità degli impasti;
conferisce al prodotto un’elevata macchinabilità durante tutte le fasi di lavorazione (in particolare di laminazione);
rilassa la pasta riducendo gli scarti di produzione;
adatto per la produzione, schiacciatine, cracker, grissini, pizzette e tutti i prodotti laminati.

 

BAKER’S BONUS è costituito da:
Lievito secco disattivato (Saccharomyces cerevisiae), senza potere fermentativo, ricco in glutatione con alto potere riduttore sui ponti di-solfuro (S-H)

 

Formato Sacco da 5 kg; sacco da 25 kg